Per quanto riguarda i toni bassi, le orecchie dei cani sentono più o meno come le nostre, ma nel caso di suoni acuti sono decisamente molto più sensibili. Quando siamo molto giovani, noi uomini arriviamo a percepire fino a trentamila vibrazioni al secondo, ma scendiamo a ventimila non appena diventiamo adulti e a sole dodicimila appena raggiungiamo l'età della pensione. I cani, invece, riescono a sentire da trentacinquemila a quarantamila vibrazioni al secondo e, anzi, stando ad alcune ricerche condotte di recente in Russia, addirittura fino a centomila vibrazioni. In questo modo, il cane ha la possibilità di udire un certo numero di suoni che per noi entrano già nel campo degli ultrasuoni. Se, per esempio, un cane drizza improvvisamente le orecchie e si mette in stato d'allarme, probabilmente vuol dire che ha avvertito lo squittio acutissimo di un roditore o di un pipistrello, suoni che noi non riusciamo assolutamente a percepire. L'evoluzione di questo udito finissimo è chiaramente legata alle necessità degli antenati del cane domestico di procurarsi il cibo, perché attraverso la percezione dei suoni riuscivano a individuare la presenza e i movimenti dei ratti, dei topi e di altre piccole prede. Come conseguenza di questo affinamento nella caccia, oggi i cani domestici possono reagire alle minime sollecitazioni e apparire addirittura telepatici. Basti pensare a come questi nostri piccoli amici riescono a prevedere il nostro ritorno a casa dal lavoro: molto prima di chiunque altro in casa, il cane si mette in allarme e avverte qualcosa di diverso, poi si mette ad aspettare ansiosamente il suo padrone davanti alla porta. Se il padrone ritorna a casa a piedi, l'animale è in grado di individuare la sua particolare camminata e di distinguerla da qualunque altro rumore di passi sulla strada. Se, invece, il padrone torna a casa in macchina, il cane riesce ugualmente a riconoscere il rumore dell'auto tra tutte quelle che passano. Forse queste capacità possono sembrare incredibili, però non bisogna dimenticare che allo stato selvatico i lupi sono in grado di sentire un ululato anche da una distanza di quasi sette chilometri.

Se l'articolo ti è piaciuto condividilo.
Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento