Come fotografo di animali attraverso il mio progetto "Ti Aiuto"  seguo e promuovo gli animali che per diversi motivi hanno bisogno di una nuova famiglia con cui stare. Uno dei motivi ricorrenti è l'arrivo di un bambino, quindi ho deciso di scrivere un'articolo che aiuti i proprietari di cani a preparare il loro animale all'arrivo di un bambino in casa.


Perché il cane va preparato?

Perché il cane è un'animale abitudinario ed inevitabilmente, l'arrivo di un altro membro, tra l'altro con moltissime esigenze, sconvolgerà i ritmi di tutto il branco, quindi anche del cane, che potrebbe sentirsi escluso e trascurato dai suoi proprietari, con reazioni anche imprevedibili.

Innanzitutto, per quanto possibile, cercate di non stravolgere eccessivamente le abitudini del cane. Se, per esempio, è abituato a uscire due volte al giorno, al mattino e la sera, sarebbe bene continuare con questa prassi, eventualmente delegando ad altri la passeggiata o una delle due passeggiate. La routine può essere naturalmente modificata in base alle nuove esigenze. Ma va fatto un po’ per volta. In modo molto graduale.
Inoltre è importantissimo che gli spazi del cane - la sua cuccia, il cuscino su cui sonnecchia, la ciotola con la pappa e l’acqua…  rimangano spazi suoi, inaccessibili anche al bambino una volta che questi sarà cresciuto.

Potete cominciare, per esempio, mostrando e facendo interagire il cane con gli oggetti che saranno del bambino (eventuali giocattoli, la culla, il passeggino….). A questo proposito, molto utili le passeggiate con il cane utilizzando già il passeggino o la carrozzina. In modo da abituarlo a quella che poi, molto probabilmente, diventerà la prassi. Nei mesi precedenti alla nascita del bimbo, poi, è bene insegnare al cane e essere meno possessivo verso le sue cose, abituandolo a non prendere il cibo dalle mani.

Per quanto riguarda le preoccupazioni di tipo sanitario, le comuni norme igieniche di pulizia del cane, delle sue cose e dei suoi spazi sono più che sufficienti. Statisticamente, poi, sembra che i bambini nati e cresciuti in contesti familiari in cui siano presenti animali, si ammalino meno e abbiano una maggiore resistenza al contagio da virus e batteri.

Seguendo questi semplici accorgimenti e mettendoli in atto prima dell'arrivo del bambino avrete un cane pronto ad accogliere il nuovo membro del suo branco.


Il rapporto tra i bambini e gli animali è anche uno dei ricordi più belli da avere come madre, ed in questo caso sentitevi libere di contattarmi per qualsiasi domanda, risponderò entro 24 ore dalla vostra richiesta.

L'articolo ti è piaciuto?
Condividilo con i tuoi amici.
Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento