Il gioco è una fase essenziale per tenere in salute il nostro cane, sia da cucciolo che da adulto. I giochi per lui sono tantissimi sul mercato e a volte sembra impossibile districarsi tra le innumerevoli varietà.

Oggi voglio parlarvi del grande classico, il Kong, ma vediamo di cosa si tratta.


Il Kong è un specie di cono a forma di alveare, in gomma sicura per gli animali e adatta ad essere masticata (morbida o più dura a seconda delle versioni) da riempire con bocconcini o creme appetibili. Nasce nel 1976 ma non è altro che un gioco come moltissimi altri, con un costo leggermente maggiore rispetto agli accessori più comuni ma praticamente eterno data la resistenza del materiale con cui è realizzato.

Il modo in cui il Kong rimbalza tiene impegnato il cane e lo spinge a giocare, oltretutto ha una consistenza che rende gradevole la masticazione.





COME SI USA

Il Kong è pensato per essere riempito con bocconcini, creme apposite che puoi trovare nei negozi per animali ma anche più semplicemente con formaggio spalmabile (meglio se in piccole dosi… mai esagerare con i latticini). L’obiettivo sarà riuscire a raggiungere queste prelibatezze facendo rimbalzare il gioco o mordendolo.


Ma si presta anche ad essere usato nei giochi di fiuto (nascondilo da qualche parte e dai il comando “Vai!” per fare cercare il gioco al tuo cane; col tempo potrai passare a comandi più specifici come “Trova il Kong!”) o puoi metterlo in un recipiente colmo di acqua e chiedere al tuo peloso di afferrarlo.
E' molto divertente per i cani quindi può rappresentare sia un gioco che un premio a tutti gli effetti, potete usarlo come strumento per rafforzare un comportamento positivo: “sei stato bravo!  Ora puoi giocare col kong!
PERCHE' FUNZIONA
Funziona per due motivi: perché piace ai cani ma anche ai padroni.
Ai primi piace perché li aiuta a non annoiarsi: rimbalza facilmente, è gradevole da masticare e se usato nel modo giusto distribuisce bocconcini gratis. Oltretutto facilita il morso e la masticazione,  attività che permette il rilascio di endorfine, di conseguenza dopo averci giocato  il cane si sentirà sereno, più rilassato e meno stressato.

Ai secondi piace perché tiene occupato il cane, quindi è vero che è un buon gioco educativo ma è anche un buon modo per tenere il cane impegnato per un bel po’ di tempo quando serve… è un po’ la televisione dei nostri pelosi; mi rendo conto che non è un approccio educativo molto edificante ma è innegabile che a volte abbiamo bisogno che il nostro cane stia per conto suo. (questo non significa che deve sostituire le uscite o il gioco fatto INSIEME… sia chiaro!)
CON COSA RIEMPIRLO
Questo punto non è facile da risolvere, non è semplice trovare soluzioni efficaci al 100% perché spesso le crocchette escono dal Kong con troppa facilità mentre il mangiare umido ha il problema opposto e il cane rischia di rinunciare davanti a un compito troppo difficile da svolgere.
DOVE ACQUISTARLO
In genere dovrebbe risultare semplice trovarlo (dovrebbe essere presente in tutti i negozi di articoli per animali, almeno una versione), ma oggi con internet possiamo acquistarlo facilmente qui su Amazon.

I DETTAGLI QUI

Se ti è piaciuto l'articolo o hai già avuto esperienza con il kong fammelo sapere nei commenti.



Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento